icona per la stampa della pagina

POLITICA AMBIENTALE

I comuni di Chiesa in Valmalenco, Caspoggio e Lanzada, consapevoli della valenza ambientale del territorio in cui sono ubicati, della vocazione turistica dell’area e dell’economia dipendente dai flussi turistici, ritenendo le credenziali ambientali un fattore critico di successo, hanno ottenuto nell’ottobre 2008 la certificazione ambientale secondo la norma UNI EN ISO 14001, attraverso l’applicazione di un sistema di gestione ambientale per le attività del Comune.

Nel 2011 le amministrazioni hanno scelto di chiedere la certificazione ambientale come Unione dei Comuni Lombarda della Valmalenco nell’ottica di:

  • risparmiare risorse a livello comunale
  • migliorare la gestione delle criticità grazie ad una più ampia visione
  • avere maggiore forza propositiva verso i cittadini, i turisti, i fornitori e gli enti sovracomunali.

Negli anni la decisione di certificare l’Unione dei Comuni ha permesso di incrementare sensibilmente i miglioramenti nella gestione di alcuni servizi comunali e di avere una visione più ampia delle problematiche ambientali.

L’Unione si prefigge i seguenti obiettivi:

  • favorire e promuovere un turismo sostenibile e responsabile, nel quale tutti i soggetti (cittadini, operatori, ospiti…) siano coinvolti e consapevoli delle ricadute dei propri atteggiamenti;
  • promuovere uno sviluppo del territorio che riponga la massima attenzione agli aspetti ambientali, attraverso elementi di valutazione e di monitoraggio, al fine di  ridurre gli impatti e promuovere un utilizzo ottimale delle risorse;
  • Rivedere e potenziare il servizio di raccolta dei rifiuti al fine di incrementare la percentuale di raccolta differenziata arrivata con l’attuale sistema al suo limite fisiologico 
  • Riduzioni delle emissioni in atmosfera attraverso il monitoraggio del PAES (Piano Azioni per le Energie Sostenibili)
  • promuovere il risparmio idrico in termini di minori sprechi attraverso una partecipazione attiva alla gestione dell’ATO.

Per perseguire gli obiettivi prefissati, l’Unione dei Comuni Lombarda della Valmalenco si impegna ad operare in conformità alle leggi, ai regolamenti e a tutte le prescrizioni sottoscritte in ambito ambientale e a migliorare continuamente il sistema di gestione con l’obiettivo di prevenire eventuali forme di inquinamento. A tal fine l’Unione ha recepito i programmi ambientali -  relativi agli aspetti ritenuti più significativi - che permetteranno di ridurre gli impatti sul territorio e di utilizzare in maniera ottimale le risorse.

Grazie ad attente azioni di informazione e formazione il personale, i collaboratori, gli appaltatori, gli operatori economici locali, i cittadini e gli ospiti sono invitati a collaborare con l’Amministrazione al miglioramento del sistema di gestione ambientale.

La politica ambientale è resa pubblica mediante pubblicazione sui siti internet istituzionali dei Comuni e dell’Unione ed affissione all’albo Pretorio dei Comuni. Tutto il personale è a conoscenza degli obiettivi proposti tramite coinvolgimento diretto nelle attività di gestione del sistema. I fornitori e gli appaltatori verranno informati degli obiettivi dell’Unione tramite la consegna della Politica Ambientale in sede di preparazione dei contratti.

Nell’ottica di uno spirito di collaborazione la politica viene consegnata anche alle altre istituzioni territoriali e agli enti di controllo con l’obiettivo di coinvolgerli nel processo di miglioramento che l’Unione vuole mettere in atto.

Chiesa in Valmalenco, 27 Febbraio 2017

 Il Presidente